Bisogna pubblicare i risultati! Il richiamo dell'EMA ai promotori di ricerca clinica.

Bisogna pubblicare i risultati! Il richiamo dell'EMA ai promotori di ricerca clinica.

La commissione Europea (EC - European Commission), l’Agenzia Europea del Farmaco (EMA - European Medicine Agency) e la rappresentanza dei vertici delle agenzie del farmaco delle singole nazioni (HMA - Head of Medicine Agencies) hanno congiuntamente firmato una lettera contenente un sollecito rivolto ai promotori della ricerca clinica, per

La comunicazione dei risultati degli studi clinici, il caso delle università UK.

La comunicazione dei risultati degli studi clinici, il caso delle università UK.

Il mancato aggiornamento di dati degli studi clinici è sotto l’attenzione del governo inglese, come riporta un articolo di Elizabeth Gourd su "The Lancet". Il governo infatti ha recentemente inviato una lettera di richiamo alle oltre 40 Università britanniche che non hanno ottemperato alla politica di trasparenza voluta dall'Unione Europea sui risultati delle ricerche cliniche.

Se i pazienti diventano influencer? Un nuovo scenario per la comunicazione sui farmaci.

Se i pazienti diventano influencer? Un nuovo scenario per la comunicazione sui farmaci.

Non più solo creme, prodotti dietetici e integratori messi in bella vista da qualche personaggio famoso, nel prossimo futuro potremmo trovarci a visualizzare post di pazienti che decantano le doti di qualche farmaco.

Sperimentazioni cliniche in Europa: noti solo il 50% dei risultati

Sperimentazioni cliniche in Europa: noti solo il 50% dei risultati

Le sperimentazioni cliniche effettuate nell’Unione Europea sono tante, ma di circa la metà, non se ne conoscono i risultati. Questo nonostante aderiscano all’EU Clinical Trial Register, la piattaforma che prevede l’obbligo di comunicare i risultati, positivi o negativi che siano, entro un anno dalla conclusione del programma sperimentale.